Ciclocross

Resoconto della stagione di ciclocross 2019-20

Quella di ciclocross appena conclusa è stata la stagione con più atleti al via per il Fox Team. Le soddisfazioni non sono mancate e oltre all’aspetto tecnico va sottolineato il bellissimo gruppo che si è venuto a creare in questi mesi.


ALLIEVI

Quella che è, per i principi per cui è nata questa società, la categoria di punta del team si è rivelata all’altezza sia a livello maschile che femminile. Alessandro Gallio è stato il più costante ottenendo tanti podi anche in gare molto importanti. A lui è mancata la vittoria ma è stato uno degli atleti più forti in Italia e può dirsi soddisfatto di questa stagione. Grande anno anche per Filippo Gallio che ha ottenuto una vittoria al Giro d’Italia a Jesolo e ha corso un campionato italiano da protagonista. Entrambi hanno chiuso sul podio del Trofeo Triveneto, Alessandro ha conquistato anche il podio nel Mastercross. Nicolà Dalla Caminà ha fatto fatica ad ingranare ma ha dato vita ad alcune belle prestazioni. Con un po’ più di fiducia potrà diventare un ottimo atleta in questa disciplina. Anche l’inizio di stagione di Gloria Raccani (prima ragazza ad essere tesserata nel Fox Team) è stato difficile ma anche lei si è tolta alcune belle soddisfazioni.

OPEN

Tutti gli Open erano atleti che per la prima volta si approcciavano al ciclocross. Gianluca Simioni arrivava dalla strada, mentre Lorenzo Elipanni e Franco Adaos arrivavano dalla MTB. Tutti hanno saputo portare la loro esperienza nel gruppo e con grande impegno sono riusciti a migliorarsi durante la stagione. Adaos ha saputo anche cogliere un ottimo 4° posto nella classifica generale del Trofeo Triveneto di Ciclocross.

AMATORI

Da Gennaio, oltre a Yari Cisotto si è aggiunto alla compagine amatoriale anche Diego Lavarda. Entrambi hanno ottenuto ottimi risultati durante la stagione e sono andati a medaglia al Campionato Italiano di Schio.

“Oltre all’aspetto tecnico – spiega il Presidente Pietro Lucatello – è importante segnalare il bel clima che si è creato nel team. Le differenze di età sono state appianate dalla passione per il ciclismo e dalla voglia di fare gruppo. Tutti erano pronti ad aiutare e a tifare i propri compagni. Le famiglie sono state sempre presenti ed è molto bello vedere che anche tra loro si sia creato un grande affiatamento. Vorrei ringraziare loro, i ragazzi, il DS Yari Cisotto, il direttivo. Un ringraziamento particolare va a Gigi che dedica tantissimo tempo a questa squadra e a questi giovani atleti.”

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider